Browse By

Il diritto di voto nel Regno d’Italia

3 thoughts on “Il diritto di voto nel Regno d’Italia”

  1. Caterina Alby says:

    Non c’è niente sulle donne!!!!!!

  2. Giulia Lippolis says:

    Ciao Caterina, è vero, non c’è nulla sulle donne, ma solo perché la prima volta che hanno potuto votare è stato nel 1946, con il referendum istituzionale che chiedeva alla popolazione italiana di scegliere tra la Monarchia e la Repubblica.
    Come puoi vedere, la periodizzazione del mio post si ferma molto prima di quella data.

  3. Iudici says:

    Qualcuno mi conferma che nel regno d’Italia le schede arrivavano per posta ? Stò facendo una ricerca , ho sentito che le schede arrivavano per posta e venivano votate a casa e poi portate al seggio .Vi risulta ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro... 1860 - 1914, elezioni
croce
Le scuole primarie in Italia e le loro manchevolezze

CROCE, ministro dell’istruzione pubblica. L’onorevole Matteotti domanda al ministro dell’istruzione se egli conosca i mali che affliggono la scuola elementare...

Chiudi